Soci

MWC

Il numero dei soci è illimitato. Possono essere soci dell’Associazione le persone fisiche, le persone giuridiche e gli Enti non aventi scopo di lucro che ne condividano gli scopi e che si impegnino a realizzarli. È espressamente escluso ogni limite sia temporale che operativo al rapporto associativo medesimo e ai diritti che ne derivano.

I soci si dividono in:
  • soci fondatori: si considerano tali i soci che hanno partecipato alla costituzione dell’associazione; i soci che aderiranno successivamente e che abbiano sottoscritto la quota una tantum di socio fondatore definita dal Consiglio Direttivo, secondo modalità e termini contenuti nello statuto. I soci fondatori hanno diritto di voto nell’Assemblea dei soci, e il loro voto è conteggiato nell’Assemblea dei soci con un peso pari a 1. Qualora eletti in altri organi il loro voto all’interno dell’organo in cui sono stati eletti è pari a 1;
  • soci ordinari: si considerano tali tutti i soci che aderiranno successivamente, che abbiano sottoscritto la quota una tantum di socio ordinario definita dal Consiglio Direttivo, secondo modalità e termini contenuti nel presente statuto. I soci ordinari hanno diritto di voto nell’Assemblea dei soci, e il loro voto è conteggiato nell’Assemblea dei soci con un peso pari a 1/5 del voto esercitato da un socio fondatore. Qualora eletti in altri organi il loro voto all’interno dell’organo in cui sono stati eletti è pari a 1;
  • soci onorari: si considerano tali coloro che vengono insigniti di tale qualifica per volontà del Consiglio Direttivo, a fronte del costante impegno profuso all’interno dell’associazione o per notorietà e per la positiva immagine che con la loro presenza possono recare all’associazione. I soci onorari hanno diritto di voto nell’Assemblea dei soci, e il loro voto è conteggiato nell’Assemblea dei soci con un peso pari a 1. Qualora eletti in altri organi il loro voto all’interno dell’organo in cui sono stati eletti è pari a 1;
  • soci simpatizzanti: si considerano tali tutti i soci che aderiranno successivamente, che abbiano sottoscritto la quota una tantum di socio simpatizzante definita dal Consiglio Direttivo, secondo modalità e termini contenuti nel presente statuto. I soci simpatizzanti hanno diritto di voto nell’Assemblea dei soci, e il loro voto è conteggiato nell’Assemblea dei soci con un peso pari a 1/25 del voto esercitato da un socio fondatore. Qualora eletti in altri organi il loro voto all’interno dell’organo in cui sono stati eletti è pari a 1;
  • soci sostenitori: si considerano tali tutti i soci che aderiranno successivamente, che abbiano sottoscritto la quota annuale di socio sostenitore definita dal Consiglio Direttivo, secondo modalità e termini contenuti nel presente statuto. I soci sostenitori non hanno diritto di voto e non possono essere eletti negli organi dell’associazione.
Chi intende essere ammesso come socio dovrà farne richiesta, sottoscrivendo una apposita domanda, al Consiglio Direttivo, impegnandosi ad attenersi al presente statuto e ad osservare gli eventuali regolamenti e le delibere adottate dagli organi dell’Associazione. In caso di domanda di ammissione a socio presentate da minorenni, le stesse dovranno essere controfirmate dall’esercente la potestà. All’atto della richiesta, con contemporaneo versamento della quota associativa, verrà rilasciata la tessera sociale ed il richiedente acquisirà ad ogni effetto la qualifica di socio a partire da tale momento. L’eventuale rigetto delle domanda dovrà essere motivato e l’aspirante socio potrà ricorrere alla prima assemblea indetta.

La qualifica di socio dà diritto: a partecipare a tutte le attività promosse dall’Associazione; a partecipare alla vita associativa, esprimendo il proprio voto in tutte le sedi deputate ove ne abbia diritto come da Statuto, in particolare in merito all’approvazione e modifica di eventuali regolamenti e alla nomina degli organi direttivi dell’Associazione; a godere dell’elettorato attivo e passivo. Nel caso di persone giuridiche o Enti il diritto di accedere alle cariche associative è riconosciuto in capo ai loro legali rappresentanti o mandatari.

I soci sono tenuti: all’osservanza dello Statuto, dell’eventuale Regolamento e delle deliberazioni legittimamente assunte dagli organi associativi; al versamento del contributo associativo una tantum stabilito in funzione dei programmi di attività. Tale quota, definita nell’atto costitutivo, potrà essere modificata con delibera del Consiglio Direttivo e in ogni caso non potrà mai essere restituita. Quote o contributi associativi sono intrasmissibili e non rivalutabili.

La qualifica di socio si perde per recesso, esclusione, per causa di morte o di estinzione della persona giuridica o Ente, o per gravi cause quali:
  1. comportamento del socio che si astenga, ripetutamente e senza giustificazione, dall’intervenire in assemblea o dal rispettare le decisioni della maggioranza e/o degli organi direttivi dell’associazione;
  2. violazione della disciplina interna;
  3. dissenso dalle decisioni degli organi associativi degenerato in atteggiamento di ostilità nei confronti dell’Associazione stessa e che si manifesti con la denigrazione o diffamazione dei suoi organi direttivi;
  4. perseguimento, attraverso l’associazione, di interessi extra-associativi (interessi di natura personale, interessi propri di altri soggetti o altri enti dei quali egli si faccia strumento all’interno dell’associazione);
  5. indegnità morale, come avere riportato condanne penali per reati infamanti;
  6. non ottemperanza alle disposizioni del presente statuto, degli eventuali regolamenti e delle deliberazioni adottate dagli organi dell’Associazione;
  7. svolgimento o tentativo di svolgimento di attività contrarie agli interessi dell’Associazione;
  8. condotta che, in qualunque modo, arrechi o possa arrecare gravi danni, anche morali, all’Associazione.
Le dimissioni da socio dovranno essere presentate per iscritto al Consiglio Direttivo con la restituzione della tessera sociale ed hanno effetto a partire dalla annotazione sul libro soci.
L’esclusione sarà deliberata dal Consiglio Direttivo nei confronti del socio.
Successivamente il provvedimento dovrà essere ratificato dalla prima assemblea ordinaria convocata (alla quale deve essere convocato il socio interessato) in cui si procederà in contraddittorio con l’interessato ad una disamina degli addebiti.
L’esclusione diventa operante dalla annotazione nel libro soci.

Le deliberazioni prese in materia di esclusione devono essere comunicate ai soci destinatari mediante lettera raccomandata con ricevuta di ritorno.
I soci receduti, decaduti od esclusi non hanno diritto al rimborso della quota associativa versata.

Media

MediaWorksCube guadagnerà una sua reputazione sul campo, grazie a progetti che utilizzeranno le più recenti tecnologie digitali nei settori sociale, educativo e culturale.

Works

MediaWorksCube sarà un contenitore e un laboratorio per raccogliere idee, pensieri, immagini, luogo di confronto e di scambio, in un’ottica di massima libertà di contributi.

Cube

MediaWorksCube, attraverso l’accesso alle ultime tecnologie digitali, scoprirà e promuoverà giovani talenti nelle diverse forme di tecnologia applicata all’arte.

UA-45395427-1